Sei esempi di strategia di social media automobilistico

In una funzione normale guarderò i marchi di un particolare settore per vedere come si confrontano tra loro su vari canali di social media.

Il mese scorso ho scritto sul perché la strategia di social media di Ford è così buona, in cui ho dato un'occhiata al costruttore di auto 110 di un anno e come è riuscito a trasformare la sua presenza digitale attraverso la personalizzazione del suo contenuto e la connessione al pubblico di ogni canale sociale con impegno autentico e un tono di voce adatto.

Diamo un'occhiata a come gli altri marchi si confrontano nel mondo dei social media automobilistici.

Mini

La campagna NOT NORMAL di Mini ha riscosso un enorme successo, contribuendo a ristabilire la propria identità di marchio e connettersi con il pubblico come un marchio amichevole e innovativo.

Mini ha perlustrato internet alla ricerca dei suoi più fedeli ambasciatori del marchio e ha scoperto centinaia di immagini e video sui social media, che poi Mini ha utilizzato per la sua campagna.

I follower possono caricare una creazione nel suo hub Tumblr o condividendola con #MININOTNORMAL, quindi in poche ore è possibile vederla su un poster o cartellone digitale in qualsiasi parte del Regno Unito.

 

Come riportato in The Guardian, entro sei settimane 230,000 si è impegnato con la campagna tramite i social media. I pezzi di contenuto di 2,217 sono stati condivisi. 29,420 nuovi fan e seguaci sono stati reclutati. Il seguito di Twitter di Mini è triplicato. I visitatori di 3,853 nell'hub della campagna sono andati alla ricerca di una nuova MINI su mini.co.uk. 11% dei quali è diventato lead di concessionari qualificati.

BMW

BMW gestisce una pagina Facebook abbastanza standard con collegamenti ripetuti, immagini e recensioni dagli altri canali social. Tuttavia, come riporta David Moth su Come BMW utilizza i social media, il produttore ottiene una quantità impressionante di coinvolgimento da parte dei suoi follower.

La maggior parte dei post su questa pagina si aggira intorno a 30,000. In un anno, la BMW ha aumentato il suo Facebook in seguito da 13.4m a 17.2m con un impegno molto scarso da parte del marchio, solo una costante strategia di caricamento di album o immagini quasi quotidiani. Vola di fronte a ciò che consideriamo commercializzare una pagina Facebook di marca, ma è difficile discutere con risultati enormi come questi.

Questo è solo il marchio in sé? La memoria culturale percepita che viene dall'essere vista come una fan della BMW, che ne abbia una o meno.

Audi

Ha una strategia Facebook similmente non inventiva come la BMW, ma poi non riesce a colpire le cifre condivise che la BMW fa con i suoi fan 8.5m.

Prendendo molto più di un rischio è la pagina di Instagram di Audi.

Proprio come Ford, il contenuto non si ripete da nessun'altra parte. Se vuoi vedere immagini fantastiche delle auto Audi dalla sua intera storia devi seguire questo canale.

Tuttavia, l'attuale campagna #PaidMyDues di Audi sta causando un po 'di costernazione tra i suoi follower

La campagna vede Audi promuovere il suo nuovo A3 Sudan chiedendo ai follower di twittare, Instagram o Vine i loro trionfi della vita reale sulle avversità, con i più stimolanti che vengono reinterpretati da una varietà di artisti durante un evento live di sei ore.

Le opere d'arte finite sono state poi messe all'asta per beneficenza tramite eBay. Un'idea chiara, ma che sembrava confondere i seguaci di Instagram che erano più abituati a raffreddare le immagini di automobili piuttosto che i ritratti di artisti semi-oscuri e indipendenti.

Sebbene più persone hanno avuto un problema con i capelli penzoloni nell'insalata piuttosto che qualsiasi altra cosa. Dai ai tuoi follower quello che vogliono.

Citroen

È la prima auto al mondo con crowdsourcing!

In uno sconcertante sfoggio di fiducia da parte del marchio automobilistico francese che il team di marketing chiaramente non ha visto quel episodio di The Simpsons, Citroen ha lasciato che i suoi fan di Facebook progettassero il suo prossimo C1 Connexion.

Matt Owen ha parlato di questo nelle sue straordinarie campagne automobilistiche post l'anno scorso e, come afferma, i risultati sono stati davvero eccezionali, con le cifre del coinvolgimento sociale del marchio superiori alle aspettative, con oltre 24,000 diverse versioni della vettura finale presentate e un ulteriore fan di 15,000 che si sono uniti per la corsa.

Il successo finale della campagna è stata la guida delle attuali vendite di auto 500.

 

C'erano molto più giochi di parole che non mi sentissi a mio agio. Do la colpa a Matt.

Porsche

Porsche ha gestito una simile campagna di crowdsourcing in 2013 come parte del suo anniversario "50 anni di Porsche 911". Ai fan di Facebook è stata offerta la possibilità di votare su una varietà di caratteristiche diverse per un modello one-off.

Come ulteriore colpo di scena, i fan potrebbero quindi partecipare a un'altra competizione su Facebook per vincere la possibilità di guidare l'esclusiva Porsche 911 a Silverstone.

Il post iniziale ha dato luogo a Mi piace 16,000 e ai commenti 1,200 che decidevano il colore dell'auto. Un'ulteriore galleria di "making of" ha ottenuto i Mi piace di 53,000.

Toyota

Nella mia ricerca di trovare una casa automobilistica uguale a Ford per l'intrattenimento e l'innovazione su Vine, ho trovato un degno avversario ... Toyota.

Ciò aiuta a gestire una campagna generale particolarmente affascinante con The Muppets, ma Vine è un ottimo posto per vedere alcuni contenuti esclusivi.

Ci sono anche alcune piccole pubblicità retrò che sposano la vecchia Toyota con gli stili di danza dell'era relativa ...

Per non parlare di alcuni scorci furtivi nel futuro.

Vine è un canale fantastico per qualsiasi marchio che desideri offrire un mix di innovazione lo-fi, umanizzando filmati dietro le quinte e coinvolgente ilarità. Le marche potrebbero fare molto di peggio che seguire la guida di Ford e Toyota.

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!